TENTATIVO OBBLIGATORIO DI CONCILIAZIONE TRA UTENTI ED ORGANISMI DI COMUNICAZIONI ELETTRONICHE

 CHE COS’E’

E’ una procedura GRATUITA per risolvere le controversie tra utenti e gestori dei servizi di telecomunicazione inerenti al mancato rispetto delle disposizioni relative al servizio universale ed ai diritti degli utenti finali stabilite dalle norme legislative, dalle delibere dell’Autorità, dalle condizioni contrattuali e dalle carte dei servizi.

Il tentativo di conciliazione dinanzi al Corecom è obbligatorio prima di ricorrere alla giustizia ordinaria.

La competenza territoriale del Corecom viene determinata, in caso di linea telefonica fissa, in base al luogo in cui si trova la postazione fissa dell’utente; negli altri casi, in base al domicilio indicato dall’utente al momento della conclusione del contratto o, in mancanza, al luogo della residenza dell’utente o alla sede legale della persona giuridica.

 PER INFORMAZIONI

Per ogni informazione potete contattare il call center del Corecom Veneto al numero verde 800 101 281 (da lunedì a venerdì dalle ore 10.00 alle ore 12.00).

LINK UTILI

Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM)
 
RIFERIMENTI NORMATIVI

Delibera AGCOM n. 203/18/CONS del 24 aprile 2018, Approvazione del regolamento sulle procedure di risoluzione delle controversie tra utenti e operatori di comunicazioni elettroniche

Delibera AGCOM n. 296/18/CONS del 27 giugno 2018, Modifiche alla delibera n. 203/18/cons con riferimento all'entrata in funzione della piattaforma ConciliaWeb

Delibera AGCOM n. 339/18/CONS del 12 luglio 2018, Approvazione del regolamento applicativo sulle procedure di risoluzione delle controversie tra utenti e operatori di comunicazioni elettroniche tramite piattaforma ConciliaWeb

Raccomandazione n. 2001/310/CE sui principi applicabili agli organi extragiudiziali che partecipano alla risoluzione consensuale delle controversie in materia di consumo

Legge 14 novembre 1995, n. 481, Norme per la concorrenza e la regolazione dei servizi di pubblica utilità. Istituzione delle Autorità di regolazione dei servizi di pubblica utilità: art. 2, comma 20, lett. e) “ciascuna Autorità può adottare, nell’ambito della procedura di conciliazione o di arbitrato, provvedimenti temporanei diretti a garantire la continuità dell’erogazione del servizio ovvero a far cessare forme di abuso o di scorretto funzionamento da parte del soggetto esercente l’esercizio”

Legge 31 luglio 1997, n. 249, Istituzione dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni e norme sui sistemi delle telecomunicazioni e radiotelevisivo: art. 1, comma 6, lettera a), punto 14 “la commissione per le infrastrutture e le reti interviene nelle controversie tra l’ente gestore del servizio di telecomunicazioni e gli utenti privati”

 Decreto Legislativo 1 agosto 2003, n. 259, Codice delle Comunicazioni Elettroniche

Decreto Legislativo 6 settembre 2005, n. 206, Codice del Consumo
 

ruesp83(Fabio Russo)