ELENCO RADIO E TV PER MAG

Si riporta, al termine della presente pagina, l'elenco delle emittenti - suddivise tra televisioni e radio - che hanno dato la disponibilità alla trasmissione dei messaggi autogestiti a titolo gratuito (MAG) durante la campagna referendaria relativa alla suddivisione del Comune di Venezia nei due Comuni autonomi di Venezia e Mestre, convocata per il 1° dicembre 2019.

 

---

  

Si rende noto che per la consultazione referendaria relativa alla suddivisione del Comune di Venezia nei due Comuni autonomi di Venezia e Mestre, convocata per il 1° dicembre 2019, il Comitato Regionale per le Comunicazioni del Veneto ha autorizzato la messa in onda dei messaggi autogestiti a titolo gratuito (MAG).

Pertanto, entro mercoledì 16 ottobre 2019 le emittenti che intendono trasmettere i messaggi politici autogestiti a titolo gratuito (MAG):

a) rendono pubblico il loro intendimento mediante un comunicato radiotelevisivo, da trasmettere almeno una volta nella fascia di maggior ascolto.

b) inviano al Corecom Veneto l’allegato  MAG 1/RL, esclusivamente mediante una delle seguenti modalità:

PEC: corecom@consiglioveneto.legalmail.it

e-mail: parcondicio.corecom@consiglioveneto.it

Ogni variazione apportata con riguardo al numero dei contenitori e alla loro collocazione nel palinsesto potrà essere comunicata, successivamente, con l’allegato modello MAG 2/RL.

Si rappresenta fin d’ora - qualora i  fondi, erogati dal Ministero dello Sviluppo Economico a titolo di rimborso,  non fossero sufficienti - che il Corecom Veneto non potrà procedere, oppure procederà al rimborso solo parziale dei MAG effettivamente trasmessi in occasione della consultazione referendaria, senza che ad esso possa essere addebitata alcuna responsabilità in merito a quanto sopra precisato.

A tale proposito, alle emittenti che verranno autorizzate dal Corecom Veneto alla messa in onda dei MAG verrà richiesta la sottoscrizione  di un’apposita dichiarazione.

Si ricorda, inoltre, che le emittenti che manifestano la propria disponibilità alla messa in onda dei MAG devono essere autorizzate a trasmettere nel territorio interessato dalla presente consultazione referendaria.

 ----

Nel periodo intercorrente tra la data di indizione del referendum e quella di chiusura della campagna referendaria, le emittenti radiofoniche e televisive locali possono trasmettere messaggi politici autogestiti a pagamento.

Per tutto il suddetto periodo le emittenti radiofoniche e televisive locali che intendono diffondere i messaggi politici autogestiti a pagamento sono tenute a dare notizia dell’offerta dei relativi spazi mediante un avviso da trasmettere, almeno una volta al giorno, nella fascia oraria di maggiore ascolto, per tre giorni consecutivi.

In tale avviso le emittenti radiofoniche e televisive locali informano i soggetti politici che presso la propria sede, della quale viene indicato l’indirizzo, il numero telefonico e di fax, è depositato un documento, consultabile su richiesta da chiunque ne abbia interesse, contenente le condizioni di accesso a tale modalità di propaganda elettorale.
 

ruesp83(Fabio Russo)