ELEZIONI PROVINCIALI DEL 31 OTTOBRE 2018

Con riferimento alla scadenza elettorale in oggetto, si riportano i seguenti documenti:

- Comunicazione 24 settembre 2014 dell'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM)

- Circolare n.32 del 1° luglio 2014 del Ministero dell'Interno

Il documento dell'AGCOM conferma l'esclusione di radio e tv locali dalla normativa in materia di par condicio elettorale, mentre la circolare ministeriale (richiamata dalla stessa Comunicazione dell'Autorità) afferma - al punto 9 "Propaganda elettorale" [pagg. 9-10 dell’allegato] - l'applicazione del divieto di comunicazione istituzionale anche per questo tipo di elezioni, in quanto "i candidati sono (…) sindaci o consiglieri comunali in carica, nei confronti dei quali opera il divieto di svolgere attività di comunicazione ad eccezione di quelle effettuate in forma impersonale [ed indispensabili per l'efficace assolvimento delle proprie funzioni], di cui all'art. 9 della legge 22 febbraio 2000, n. 28.
Detti candidati, da cittadini, possono compiere attività di propaganda al di fuori dell'esercizio delle proprie funzioni istituzionali, sempre che, a tal fine, non vengano utilizzati mezzi, risorse, personale e strutture assegnati alle pubbliche amministrazioni per lo svolgimento delle proprie competenze."

La segreteria del Corecom (041-2701672) rimane a disposizione per ogni precisazione o chiarimento.

ruesp83(Fabio Russo)