ADEMPIMENTI RADIO-TV E STAMPA LOCALI

Si evidenziano le seguenti scadenze, relative al referendum consultivo regionale convocato in data 22 ottobre 2017.

 RADIO E TV LOCALI


- entro il 19 luglio 2017 (data fissata dal Corecom Veneto, in considerazione del carattere ordinatorio da attribuire al termine indicato al comma 1 dell'art. 5 della delibera n. 89/14/CONS del 24 febbraio 2014 [di seguito denominata Regolamento]), le emittenti che intendono trasmettere i messaggi politici autogestiti a titolo gratuito (MAG):

a) rendono pubblico il loro intendimento mediante un comunicato radiotelevisivo, da trasmettere almeno una volta nella fascia di maggior ascolto.

b) entro la stessa data,  viene inoltre inviato al Corecom Veneto il previsto modello  MAG 1/RL (allegato), mediante una delle seguenti modalità:

 

PEC: corecom@consiglioveneto.legalmail.it


E-mail: parcondicio.corecom@consiglioveneto.it
 

Ogni variazione apportata con riguardo al numero dei contenitori e alla loro collocazione nel palinsesto potrà essere comunicata, successivamente, con l’allegato modello MAG 2/RL.

Si rappresenta fin d’ora - qualora i  fondi, erogati dal Ministero dello Sviluppo Economico a titolo di rimborso,  non fossero sufficienti - che il Corecom Veneto non potrà procedere, oppure procederà al rimborso solo parziale dei MAG effettivamente trasmessi in occasione della consultazione referendaria, senza che ad esso possa essere addebitata alcuna responsabilità in merito a quanto sopra precisato.

Inoltre

- fino al data di chiusura della campagna referendaria, le emittenti radiotelevisive che intendono diffondere messaggi politici autogestiti a pagamento sono tenute a dare notizia dell’offerta dei relativi spazi mediante un avviso da trasmettere, almeno una volta al giorno, nella fascia oraria di maggior ascolto, per tre giorni consecutivi, con i criteri di cui al comma 4 dell’articolo 8 del citato Regolamento.


Ulteriori indicazioni riferite ai programmi di informazione e di comunicazione politica, così come per la messa in onda dei messaggi politici autogestiti a titolo gratuito (MAG), verranno fornite con successive separate comunicazioni.


-------------


QUOTIDIANI E PERIODICI


- entro il 19 luglio 2017 (data fissata dal Comitato) gli editori di quotidiani e periodici che intendano diffondere a qualsiasi titolo fino a tutto il penultimo giorno precedente la data del voto messaggi politici relativi al referendum, sono tenuti a dare notizia dell’offerta dei relativi spazi attraverso un apposito comunicato pubblicato sulla stessa testata interessata alla diffusione (art. 13 del citato Regolamento).


La pubblicazione del suddetto comunicato preventivo costituisce condizione per la diffusione dei messaggi politici referendari durante la campagna referendaria.

In caso di mancato rispetto del termine stabilito e salvo quanto previsto diversamente stabilito per le testate periodiche, la diffusione dei messaggi potrà avere inizio dal secondo giorno successivo alla data di pubblicazione del comunicato preventivo.
 

ruesp83(Fabio Russo)